Crea sito

Slide Slide Slide Slide Slide

Questa proposta culturale è volta a celebrare il Sommo poeta, simbolo dell’unità del nostro Paese.

La sua Commedia, considerata la più grande opera scritta in lingua italiana e uno dei
capolavori della letteratura mondiale, oggi più che mai cì infonde la speranza di riuscire
presto “A rivedere le stelle”. Dante è l’idea stessa d’Italia

«In Dante tutto diventa questione personale» Tutto può essere giudicato. Dante si
schiera. Pronuncia giudizi. Condanna, salva. O meglio, non lui, ma «la divina Podestate,
la somma Sapïenza e ‘l primo Amore» (Inf. III 4-6). Dante sa di possedere un talento
poetico unico, sa che di esso dovrà rendere conto, che può adoperarlo per essere solo
un letterato – anche il più grande di tutti loro – oppure per volgere se stesso, e i suoi
lettori, all’Assoluto.
La «viltà» contro la quale Virgilio lo mette continuamente in guardia è proprio quella di
chi non osa, delle «anime triste di coloro che visser sanza ‘nfamia e sanza lodo» (Inf. III
35-36).

“Ai coraggiosi, a tutti gli audaci, a chi rischia, tenta e agisce… Buon Dantedì.”
… Che il viaggio abbia inizio.